DIETA PER GRUPPO SANGUIGNO

Dieta per gruppo sanguigno

DIETA PER GRUPPO SANGUIGNO

Dieta Per Gruppo Sanguigno Del Dottor Mozzi

Dieta per gruppo sanguigno che ho cominciato 1 mese fa. Ero al lavoro e, facendo provare dell’intimo ad una cliente, ho notato che non aveva neanche un filino di grasso, neanche un rotolino nella pancia. Così abbiamo cominciato a parlare e mi ha raccontato della dieta dei gruppi sanguigni che lei faceva già da 6 mesi.

Incuriosita ho comperato il libro, visto che sono 4 anni ormai che cerco di perdere qualche chilo accumulato con l’ultima gravidanza. Non sono obesa, ma gonfia e con 7 Kg. in più rispetto al mio peso forma, che proprio non se ne vogliono andare. Io l’ho comperato su Amazon ad € 24, ma il prezzo più basso che ho trovato è a € 18,00 sul sito “il giardino dei libri”.

INDICE:

  1. Dottor Mozzi Pietro chi è;
  2. Dieta per gruppo sanguigno cos’è;
  3. Combinazioni alimentari nella dieta gruppo sanguigno dottor Mozzi.
  4. Dieta dottor Mozzi recensioni: la sto provando da 1 mese, funziona?

Dieta per gruppo sanguigno libro per dimagrire

1. DOTTOR MOZZI PIETRO CHI È

Il prof Mozzi è un medico italiano, con oltre 40 anni di esperienza sul campo. Alla base della sua attività di dottore c’è la ricerca delle cause delle malattie.

Prima di cercare un rimedio, per il dottor Mozzi è doveroso capire cosa provochi una patologia.

La vera prevenzione deve essere fatta impedendo l’insorgere della patologia. Negli anni è giunto alla conclusione che uno degli strumenti più validi per ottenere questo scopo sia la corretta alimentazione.

Oggigiorno l’uomo dispone di tutti gli alimenti durante tutto l’arco dell’anno, indipendentemente dalla stagionalità e dalla latitudine. Tutto grazie alla grande distribuzione. Secondo il prof. Mozzi e non solo, c’è sicuramente una ragione se la natura mette a disposizione determinati alimenti in inverno e altri in estate. Non è un caso. In conclusione, l’uomo, come tutti i mammiferi della Terra, dovrebbe utilizzare questi alimenti in determinati momenti dell’anno. Un esempio pratico è la frutta, da limitarne il consumo in inverno, ma non in estate.

Analizzando i comportamenti del corpo umano in base:

  • all’attività fisica svolta nell’arco della giornata,
  • al momento in cui i cibi vengono ingeriti e
  • alla rapidità con cui vengono digeriti e smaltiti dall’organismo,

è giunto alla formulazione della dieta in base al gruppo sanguigno.

2. DIETA PER GRUPPO SANGUIGNO COS’È

Il principio cardine della dieta per gruppo sanguigno è suddividere gli alimenti in base appunto al proprio gruppo sanguigno. Questa teoria nasce nei primi anni del 1900 da parte di un ricercatore austriaco. È stata sviluppata successivamente da un americano e in contemporanea anche dall’italiano dottor Mozzi. Dopo 30 anni di pratica medica e 20 anni di osservazione e studio dell’organismo umano e delle sue reazioni all’introduzione di determinati alimenti, ha portato allo sviluppo di questa teoria scientifica.

La dieta in base al gruppo sanguigno pone l’attenzione sui risvolti dell’alimentazione sul corpo umano. In pratica, è possibile utilizzare i quattro gruppi sanguigni come una guida attendibile per scegliere un’alimentazione idonea a ciascuno di noi. Per farla breve, se io sono del gruppo A e introduco gli alimenti indicati per il mio gruppo sanguigno:

  1. miglioro il mio stato fisico,
  2. riduco il rischio di ammalarmi e
  3. posso anche risolvere eventuali patologie anche gravi.

Secondo il Dottor Pietro Mozzi, esiste una relazione molto stretta tra il gruppo sanguigno di appartenenza e l’alimentazione che dovremmo seguire per mantenerci in salute. Ogni cibo che introduciamo nel nostro corpo produce una reazione. Se non siamo in grado di “ascoltare” queste reazioni, col tempo, si possono manifestare delle patologia e quindi delle malattie più o meno gravi. Il dottore Mozzi considera la malattia non un fatto casuale, ma come l’evoluzione di un processo che ci ha portato ad essere in quella determinata situazione.

Il prof Mozzi è il primo a pensare che tutte le persone del mondo di uno stesso gruppo sanguigno non possano utilizzare gli stessi alimenti. Questo significherebbe creare uno schema piuttosto rigido, che nega le differenze genetiche che ci distinguono gli uni dagli altri.

Il gruppo sanguigno non serve solo a identificare il tipo di sangue necessario per le trasfusioni e i trapianti, ma rappresenta le nostre caratteristiche immunitarie.

Il gruppo sanguigno quindi non può essere l’unica variabile da considerare per stilare un piano alimentare. Bisogna tenere conto anche del DNA e del sistema immunitario, che possono determinare moltissime variazioni all’interno dello stesso gruppo sanguigno e delle malattie che si manifestano. In sostanza, nella dieta dottor Mozzi vengono indicate le linee guida da seguire per il proprio gruppo sanguigno. Poi sta ad ognuno di noi, interpretare le reazioni del nostro corpo, e quindi aggiungere o togliere dalla dieta determinati alimenti.

Con questo libro, non vuole eliminare drasticamente dalla dieta tutti gli alimenti che possono provocare reazioni insolite al nostro organismo. Piuttosto, si cerca di trovare una spiegazione, con dei segnali che il nostro corpo ci invia quando ci si allontana da un’alimentazione corretta.

Oltretutto il nostro corpo, durante la vita di tutti i giorni, deve rapportarsi con molti cambiamenti naturali: variazione del clima, vaccinazioni, assunzione di farmaci e antibiotici, febbri e infiammazioni. Ne deriva un’alterazione del nostro sistema immunitario e, di conseguenza, si modifica la normale attitudine a tollerare certi alimenti.

  • Qualsiasi alimento, anche se benefico per un certo gruppo sanguigno, se viene consumato in quantità eccessiva, può creare dei problemi.
  • In questo libro non sono indicate le quantità di cibo da assumere. È una variabile individuale che dipende dal proprio metabolismo, peso, condizione di salute e attività fisica svolta.

La soluzione ottimale è che ognuno di noi impari a comprendere le proprie esigenze e inclinazioni rispetto all’alimentazione e allo stile di vita e si regoli di conseguenza.

3. COMBINAZIONI ALIMENTARI NELLA DIETA GRUPPO SANGUIGNO DOTT MOZZI

Nel libro della dieta gruppi sanguigni sono riportate delle tabelle dei cibi benefici, neutri e sconsigliati per ciascun gruppo sanguigno 0, A, B e AB. Questa è un esempio di tabella alimentare riportate nel libro:Dieta per gruppo sanguigno tabella esempio

  1. I cibi benefici: si possono utilizzare ogni giorno, sono gli alimenti più tollerabili, digeribili, nutrienti e portatori di energia e forza. Non devono comunque essere utilizzati in grandi quantità perché possono creare problemi.
  2. I cibi neutri: sono nutrienti ma non tanto quanto quelli benefici. Verificarne sempre la tolleranza e la digeribilità. In alcuni casi questi alimenti possono essere addirittura più tollerabili di quelli indicati come benefici.
  3. Alimenti sconsigliati: sono dannosi, vanno utilizzati il meno possibile o di rado. Evitarli del tutto per chi soffre di patologie gravi e forme tumorali.

In queste tabelle di combinazioni alimentari, sono elencati i cibi più comunemente usati e di facile reperibilità. Il Prof Mozzi consiglia comunque di verificare sempre su se stessi ogni alimento riportato.

Nelle tabelle alimentari troverete: carne, pesce, latte e derivati, uova, soia e derivati, oli e grassi, semi e frutta secca, legumi, cereali e simili, ortaggi, succhi, frutta, spezie e simili, dolci e dolcificanti, conserve e salse, bevande, erbe e piante.

Oltre alle tabelle degli alimenti, troverete anche:

  • la specifica di quante volte un determinato alimento va mangiato nell’arco di una settimana;
  • dei consigli sull’utilizzo di bevande e dolci;
  • le combinazioni alimentari, come per esempio mai utilizzare le marmellate con i farinacei (pane, fette biscottate, etc…);
  • degli esempi di colazione, pranzo e cena, in base alla stagione;
  • la lista degli alimenti che non contengono glutine, comunque da utilizzare raramente.

4. DIETA DOTTOR MOZZI RECENSIONI: FUNZIONA?

Per ovvi motivi di copyright non posso scrivere tutto in dettaglio. Vi lascio il link delle testimonianze di guarigioni da patologie gravi https://dietagrupposanguigno.it/category/testimonianze/. Invece, per quanto riguarda la perdita di peso, credo vi basti guardare le mie foto per capire se la dieta del gruppo sanguigno funziona. Qualcuna di voi l’ha provata? Ha ottenuto risultati o addirittura benefici? Ha funzionato?

No Comments

Post A Comment